Stuttgarter Philharmoniker – Dan Ettinger dirige Sibelius e Wagner

Foto ©Stuttgarter Philharmoniker/FB

Gli Stuttgarter Philharmoniker sono ormai alla quarta stagione concertistica sotto la guida stabile di Dan Ettinger, e si può sicuramente affermare che il lavoro svolto finora come Chefdirigent dal maestro israeliano ha prodotto risultati notevoli per quanto riguarda il livello esecutivo dell’ orchestra e dal punto di vista della partecipazione di pubblico, con un significativo aumento degli abbonamenti. I risultati ottenuti dal quarantasettenne direttore originario di Cholon sul piano della compattezza e precisione esecutiva si sono potuti apprezzare in questo ultimo concerto alla Liederhalle che proponeva un programma decisamente molto impegnativo dal punto di vista tecnico. Del resto, Dan Ettinger ha detto in diverse interviste di avere accettato il prolungamento fino al 2023 del suo contratto con gli Stuttgarter Philharmoniker per poter sviluppare pienamente un affinamento del complesso dal punto di vista della precisione e della compattezza sonora, risultato che non può essere ottenuto pienamente nell’ arco di sole due o tre stagioni. I risultati finora ottenuti da Ettinger erano percepibili nell’ esecuzione di una partitura tecnicamente assai insidiosa come la Quinta Sinfonia di Sibelius, lavoro del 1915 che oggi ascoltiamo quasi sempre nella versione riveduta. La partitura infatti fu revisionata per due volte dall’ autore dopo la prima esecuzione fino ad arrivare alla stesura definitiva, eseguita per la prima volta il 24 novembre 1919 sotto la direzione dell’ autore. Le Sinfonie di Sibelius sono da sempre abbastanza problematiche per il direttore dal punto di vista interpretativo per la difficoltà di ottenere equilibri complessivi di fraseggio e di non cadere nel kitsch in certi passaggi. Forse aveva ragione Sir Simon Rattle che qualche anno fa, provando questo la Prima Sinfonia con i Berliner Philharmoniker, disse all’ orchestra: “Suonate come in Tschaikovsky, ma con la ritmica di Strawinsky”. L’ interpretazione di Dan Ettinger era intensa e ricca di pathos, caratterizzata da una condotta narrativa fervida ed espressiva ma mai retorica o esagerata nelle tinte. Il musicista israeliano ha sfruttato al meglio le risorse della sua orchestra, ottenendo sonorità notevoli per ricchezza e pienezza di armonici. Bellissimi i colori del tema di apertura e davvero molto appropriata la lucidità espositiva con cui Ettinger ha condotto il complesso primo movimento, coadiuvato al meglio dall’ ottima prestazione fornita dall’ orchestra, compatta e virtuosisticamente impeccabile. Molto bella anche la lettura intensa e appassionata del secondo tempo e del Finale, condotto con un tono di serrato e severo splendore sinfonico, in cui la bellezza delle sonorità orchestrali messe in mostra dagli Stuttgarte Philharmoniker era davvero di qualità indiscutibile.

Un’ immagine delle prove. Foto ©Stuttgarter Philharmoniker/FB

Nella seconda parte, Dan Ettinger ci ha proposto un altro esempio delle sue interpretazioni wagneriane con il primo atto di Die Walküre, proseguendo il discorso iniziato lo scorso anno con l’ esecuzione del terzo atto del Parsifal. Il direttore israeliano è infatti considerato una delle giovani bacchette più quotate del momento, per i grandi successi ottenuti nelle sue apparizioni in teatri come la Bayerische Staatsoper, la Wiener Staatsoper, il Metropolitan e il Covent Garden oltre che per l’ eccellente lavoro svolto al Nationaltheater Mannheim, istituzione che sotto la sua direzione artistica ha conquistato una posizione di rilievo nel mondo operistico tedesco. Ho assistito a diverse opere di Wagner tra quelle dirette da Dan Ettinger a Mannheim e ne ho sempre ricavato impressioni molto positive, soprattutto nel caso del Ring allestito con la regia di Achim Freyer per il bicentenario wagneriano, che molti critici musicali qui in Germania hanno a suo tempo segnalato come la più riuscita produzione della Tetralogia fra tutte quelle messe in scena dai teatri tedeschi nell’ anno celebrativo.

Per questa esecuzione, Ettinger ha voluto come Sieglinde il mezzosoprano israeliano Edna Prochnik, sua collaboratrice abituale a Mannheim che con lui aveva eseguito Erda e Fricka nel Ring, oltre a Kundry. Una voce di bel timbro, compatta e omogenea in tutta la gamma, in grado di reggere senza problemi la tessitura della parte. Per il ruolo di Siegmund la serata prevedeva la partecipazione di Peter Seiffert, uno tra i massimi tenori wagneriani della nostra epoca, che ha offerto interpretazioni di riferimento in decine di grandi esecuzioni su tutti i migliori palcoscenici del mondo, in particolare come Tannhäuser, Tristan, Lohengrin e Parsifal. A sessantacinque anni di età il tenore di Düsseldorf è ancora in grado di sfoggiare un’ invidiabile saldezza e freschezza di timbro, con un settore acuto ancora quasi intatto che gli ha consentito di tratteggiare un Siegmund esemplare per il nitore del suono e la forza espressiva del fraseggio, consentendosi anche il lusso di tenere a lungo i due LA del monologo sulla parola Wälse, con un effetto altamente spettacolare. Il basso-baritono australiano Daniel Sumegi ha una voce che suona leggermente usurata dopo una carriera quasi trentennale in tutti i grandi teatri, ma possiede ancora l’ autorevolezza di fraseggio necessaria a rendere il tono fosco e minaccioso della parte di Hunding. Dan Ettinger dirige Wagner con un magnifico slancio, ricchezza di colori e sicurezza nella narrazione. Sotto la sua guida, gli Stuttgarter Philharmoniker hanno reso in maniera eccellente la progressione drammatica e la passionalità della scena finale culminata in una conclusione perfetta per carica teatrale e precisione esecutiva. Vibrantissimo successo per tutti al termine di una serata di grande musica.

Annunci

2 pensieri su “Stuttgarter Philharmoniker – Dan Ettinger dirige Sibelius e Wagner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.